Lettori fissi

DIVENTA FOLLOWER

Se vuoi seguire in tempo reale gli aggiornamenti meteo pubblicati clicca l'icona SEGUI che vedi sopra e procedi con le istruzioni che ti vengono chieste. GRAZIE IN ANTICIPO.

SATELLITE

martedì 21 gennaio 2020

SOLE E FOSCHIE FINO A VENERDI'. WEEKEND SOTTO LA PIOGGIA

Una goccia fredda in quota resta intrappolata tra Spagna e Marocco, dove è crudo inverno con nevicate fino a bassa quota, in tutto il resto d'Europa, fatta eccezione per la Scandinavia, domina l'anticiclone.
Anche sulla nostra penisola si è ormai insediato completamente, ma residua nuvolosità insiste al centro/nord senza fenomeni.
Il tempo tende ad un ulteriore miglioramento ed infatti domani sarà soleggiato, o poco nuvoloso,  ovunque. 
In Abruzzo, nello specifico, soleggiato su tutti i settori, ma la calma atmosferica favorirà il ritorno delle foschie/nebbie, sia sulle zone costiere che sui fondo valle delle zone interne dalla sera/notte e al primo mattino. 
La goccia fredda che insiste sulla penisola iberica si sposterà nei giorni successivi verso nord/est e così, per il fine settimana, pare profilarsi un nuovo peggioramento, ma più di stampo autunnale che invernale tanto che le nevicate saranno relegate alla medio/alta montagna.
Assenza di precipitazioni fino a tutto venerdì, poi prime piogge al nord per sabato e poi, tra la serata di sabato e la prima parte della domenica, piogge che interesseranno anche il centro/sud.
Per quanto riguarda le temperature rimarranno stazionarie o in leggero aumento nei valori massimi, compresi tra 9 e 12 gradi, mentre il ritorno del sereno favorirà le inversioni termiche notturne pertanto valori minimi molto bassi e compresi tra -4 e 5.
Per il medio/lungo periodo nessun segnale di rigido inverno, ma il cambiamento significativo di alcuni indici climatici a febbraio sembrano ipotizzare l'arrivo di un inverno tardivo (febbraio/marzo) con dannose ripercussioni sulle attività produttive della campagna. 
Vedremo in futuro se queste ipotesi si realizzeranno o meno, ma di certo la forte siccità attuale, come è sempre accaduto in passato, prima o poi verrà compensata da fasi decisamente perturbate e piovose.    

Archivio blog